P.iva: 97222790582
 
 
ARTE E CIVILTÀ ETRUSCA
Gli Etruschi
Dei popoli italici, Liguri, Illirici, Veneti, Celti, Sardi, Meso-Adriatici, lapigi, Greci, Etruschi, che dal primo millennio emergono a condizione civile, i due ultimi di gran lunga prevalgono.Gli Etruschi, al tempo delle loro maggiori fortune,fra il secolo VIII e il VI occupano nella Penisola tutto lo spazio tralasciato dai Greci: l'attuale Toscana, parte dell'Umbria e del Lazio, con espansioni a Sud fino a Capua, in Campania, a Nord fino alle Alpi e sull'alto Adriatico a Spina e Adria.Il tempo, via via colorato di primitivo arcaismo, di libertà  inventiva, di splendente maturità , si dipana dall'VIII al I secolo.
All'attuarsi della civiltà,
corrispondono la conquista ed il prolungato possesso di una egemonia militare-politica alimentati dalla ricchezza industriale e commerciale che si trae dallo sfruttamento delle zone metallifere dell'Elba e dell'Amiata, garantiti dal dominio marittimo saldamente tenuto da quella sorta di talassocrazia federale in cui convengono le dodici lucumonie etrusche. L'apice dell'influenza politica raggiunto e perduto nel corso del secolo VI con la signoria dei Tarquini in Roma e nel 509 a.C. con la cacciata del Superbo e la nascita della Repubblica Quinte.
Altro è il destino dell'arte
etrusca che, nonostante il declino politico, tocca il massimo splendore tra il VI e il III secolo, si protrae fino al I secolo per infine tradursi, senza veramente estinguersi, nella romanità. Due problemi tradizionalmente si pongono nei riguardi dell'arte etruschi le sue origini - identificate in quelle del popolo etrusco variamente ritenuto autoctono o non - il suo valore, alternamente giudicato originale o tributario del mondo ellenico.
Della prima questione non è possibile nè utile sapere alcunchè; circa la seconda, la risposta è data esplicitamente dalle opere. (edizioni E.d.it)


Sono presenti 2 artisti nella categoria Arte e civiltà etrusca, Clicca sul nome dell'artista per vedere tutte le sue opere